Velo da lutto

Il velo da lutto (couefo da deur in Occitano), era utilizzato dalle donne di Ostana per andare in chiesa durante periodo lutto. Risale alla prima metà XX secolo.

Foulard da donna

Il foulard esposto al Museo di Ostana (fasoulat da testo in Occitano) è un esempio di quelli indossati dalle donne ostanesi nella prima metà XX secolo.

Velo nero da cerimonia

Il velo (couefo in Occitano), veniva indossato dalle donne di Ostana per manifestare devozione quando si recavano in chiesa o alle funzioni religiose. Risale alla prima metà del XX secolo.

Scialle donna

Gli scialli (pouncho in Occitano) e gli scialletti (pélérino) erano capi comunemente usati della donne di Ostana. Quelli esposti al Museo di Ostana risalgono alla prima metà del '900.

Velo

Il velo nero (couefo in Occitano), veniva utilizzato dalle donne di Ostana per partecipare alle celebrazioni religiose.

Camicia donna 01

Le camicie da donna (chamizo de telo da dono in Occitano) custodite al Museo di Ostana sono anteriori agli anni '30, tessute a mano, in canapa e cucite con filo di canapa o di cotone a mano o a macchina.

Corpetto verde

Il corpetto (basquin in Occitano) visibile al Museo di Ostana risale alla prima metà del XX secolo.

Gonnellone

La gonnellona (faoude in Occitano) esposta al Museo di Ostana risale alla prima metà XX secolo.

Sottogonna

Le sottogonne (coutin in Occitano) custodite al Museo di Ostana sono di inizio XX secolo.

Sottoveste lana

La sottoveste (chamizot in Occitano) custodita al Museo di Ostana è un capo di inizio XX secolo.

Sottoveste

Sottoveste in tela di canapa (coutin in Occitano), della prima metà del XX secolo.

Calze donna

Le calze da donna (schaouçe in Occitano) custodite al Museo di Ostana risalgono agli anni tra il 1930 e il 1940.

Scarpe da donna

Le scarpe (chouçìe in Occitano) esposte al Museo di Ostana sono di metà del XX secolo.

Zoccoletti da donna

Gli zoccoletti da donna (çouquette in Occitano) esposti al Museo di Ostana sono anteriori agli anni '40. Successivamente si preferirono zoccoletti senza tacco.